CHI SIAMO

Il Centro Estivo Barizza alla sua 21° edizione, nasce come progetto educativo a sostegno delle famiglie di lavoratori e lavoratrici che necessitano di essere sostenute nell'arco della giornata lavorativa con analoghi tempi educativi.
Il centro copre un arco di tempo di 12 ore giornaliere e nasce fin dai primi anni come specificità educativa che ha saputo coniugare i tempi di lavoro delle famiglie con i tempi ludici giornalieri di bambini e adolescenti. Il centro ha sede presso l'Area Nati Novi , area pubblica del Comune di Mirano, adiacente al Parco Comunale di Villa Belvedere. Il centro nel corso degli anni è diventato una realtà educativa unica e inimitabile nel panorama nazionale delle offerte educative estive per minori. Si effettuano attività ludico-sportive in ambienti naturali come il kayak, l'arrampicata sportiva, tiro con l'arco, mountain-bike, trekking con gli asini, pesca sportiva, ecc... Inoltre si svolgono laboratori creativi manuali, campeggi didattici e orti didattici e numerose iniziative di educazione ambientale con VALORE AMBIENTE e il WWF. Si tratta di attività ben programmate e gestite da una equipe di educatori e pedagogisti di buon livello professionale.
L'ubicazione del centro è in un'area boschiva golenale e nelle vicinanze di un vecchio Mulino (Mulini di sopra) attraversato dal fiume Muson dove si sta progettando un parco comunale fluviale del Muson.
Il centro è intitolato a Roberto Barizza, giovane educatore ed insegnante di educazione fisica di Veternigo, scomparso all'età di 23 anni in un incidente d'auto nel 1997. Roberto contribuì a progettare il centro con idee e proposte ancora attuali.